Legge elettorale regionale, Toti: no listino, si preferenza genere -2-

Red/Gtu

Roma, 28 ott. (askanews) - E "come presidente ho stimolato i lavori dell'aula perché esca una buona riforma: ogni partito si assuma ora - ha concluso il presidente della Liguria - la responsabilità di dire ai cittadini se vuole mantenere una lista blindata e impermeabile al consenso degli elettori e impedire l'introduzione della preferenza di genere, utile a riequilibrare la rappresentanza di un consiglio oggi composto, ahimè, da soli consiglieri uomini".