Legge Olimpica: approvato il testo per Milano-Cortina 2026

Legge Olimpica: approvato il testo per Milano-Cortina 2026

È arrivato il sì da parte del Consiglio dei Ministri per quanto riguarda la Legge Olimpica per i Giochi Invernali Milano-Cortina 2026 e per le finali Atp di Torino 2021-2025. Il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora l’aveva già annunciato, ma l’approvazione è arrivata durante la seduta di giovedì 13 febbraio 2020. Al tavolo, per discutere dei punti cardine, anche il premier Giuseppe Conte.

Legge Olimpica 2026: è un sì

Primo punto fra tutti è l’istituzione del “consiglio olimpico congiunto” che si occuperà di sorvegliare il programma di realizzazione dei giochi. Riconosciuto anche il comitato organizzatore sotto forma di Fondazione. A farne parte il Coni, il Cip (Comitato Italiano Paralimpico) e le Regioni Veneto, Lombardia e i due Comuni di Cortina e Milano. Come centrale di committenza e stazione appaltante per realizzare le opere già previste vedremo invece la società Infrastrutture Milano Cortina 2020-2026 Spa.

Non può quindi che essere soddisfatto il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana, che non nasconde però qualche preoccupazione. “Abbiamo compiuto un altro passo avanti, ora dovremmo cercare, in sede di approvazione parlamentare, di fare qualche aggiunta per riuscire, nel rispetto delle norme, a rendere le procedure più snelle in modo da non rallentare l’operativita. Per quanto riguarda il tema economico finanziario non sono preoccupato. L’amministratore delegato Vincenzo Novari ha già iniziato a prendere contatti con possibili sponsor. Sono invece preoccupato per le opere da realizzare, dobbiamo far presto, non si può perdere tempo. Occorre muoversi rapidamente per non arrivare alla scadenza con il fiatone”.