Legge Toscana Protezione Civile sarà adeguata a Codice nazionale

Xfi

Firenze, 9 gen. (askanews) - Adeguare l'attuale legge regionale alle disposizioni del Codice di Protezione civile nazionale, ridefinendo l'assetto organizzativo regionale del settore così da salvaguardare il ruolo delle Province. È l'obiettivo di fondo della proposta di legge sulla Protezione civile regionale illustrata questa mattina in commissione Territorio e ambiente, presieduta da Stefano Baccelli.

Il ruolo delle Province, come hanno spiegato i tecnici della Giunta regionale, non è espressamente previsto dalle disposizioni del Codice nazionale, ma risulta necessario salvaguardarlo, per mantenere il più possibile inalterato il modello organizzativo e funzionale della Protezione civile regionale. Secondo la Giunta, infatti, l'assetto organizzativo provinciale è un valore aggiunto per la determinazione della pianificazione, della gestione dell'emergenza e della post emergenza; inoltre è determinante per la formazione del personale di Protezione civile e la raccolta dati. Per consentire alle Province di svolgere questo ruolo, la Regione prevede un contributo economico specifico.

La proposta di legge non entra nello specifico delle questioni organizzative e riguardo agli ambiti ottimali previsti dal Codice nazionale, funzionali a migliorare l'organizzazione del settore, rinvia a successive deliberazioni.

La nuova normativa prevede la costituzione di un Tavolo dei rapporti istituzionali per la Protezione civile, composto da rappresentanti delle Prefetture nonché delle strutture operative statali, regionali e locali, nel rispetto dello specifico ruolo in materia che il Codice nazionale attribuisce ai prefetti.