Legge Zan alla Camera, la comunità LGBT risponde a Giorgia Meloni

·1 minuto per la lettura
Legge Zan alla Camera, la comunità LGBT risponde a Giorgia Meloni
Legge Zan alla Camera, la comunità LGBT risponde a Giorgia Meloni

Roma, 3 nov. (askanews) – Dopo tre giorni di dibattito la scorsa settimana, fra pregiudiziali di costituzionalità e centinaia di emendamenti respinti, è in dirittura d’arrivo da oggi alla Camera dei Deputati il disegno di legge contro l’omofobia che porta il nome del deputato del partito Democratico Alessandro Zan.

Metà ddl è blindato, i primi 5 articoli; restano alcuni articoli da approvare e numerosi emendamenti da discutere. A inizio 2021 la legge dovrebbe approdare in Senato, dove però la maggioranza è al limite e i voti sugli emendamenti saranno tutti decisivi.

Il testo contiene misure di prevenzione e contrasto alla discriminazione e violenza per motivi legati al sesso, all’orientamento sessuale, all’identità di genere e alla disabilità.

Diversi volti noti in un video sui social hanno risposto alla battaglia per bloccare il ddl condotta dall’opposizione e in particolare dalla leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.