Legionella in Friuli Venezia Giulia, 8 persone in ospedale: "Non è allarme, ma non fate docce"

Adalgisa Marrocco
·1 minuto per la lettura
(Photo: jarun011 via Getty Images)
(Photo: jarun011 via Getty Images)

Casi di legionella ad Aviano, in Friuli Venezia Giulia. Otto persone finiscono in ospedale e le autorità avvertono: “Non siamo in emergenza, ma non fate la doccia”. A riportare la notizia è il Messaggero Veneto.

Febbre, tosse, difficoltà respiratorie. Con questi sintomi otto persone si sono presentate all’ospedale di Pordenone nell’arco di quattro giorni. Tutte sono state sottoposte in via precauzionale a tampone (nessuna positività), ma la diagnosi è stata un’altra: legionella.

La Legionella è un batterio gram-negativo responsabile di un’infezione che interessa prevalentemente l’apparato respiratorio. La fonte d’infezione è ambientale: la Legionella è un batterio ubiquitario e si diffonde attraverso le condutture e gli impianti idrici degli edifici.

Stando a quanto riportato dal Messaggero Veneto, è stato convocato un vertice tra sindaco, Asfo e Hydrogea e le acqua sono sotto esame a Castello e Villotta. I prelievi di campioni sarebbero già stati eseguiti nelle abitazioni dei pazienti e tra qualche giorno sono attesi i risultati dell’Arpa.

Come riportato dal Gazzettino Ilario De Marco, sindaco di Aviano, ha fatto sapere:

“Siamo stati informati da poco dell’esistenza del caso - ha reso noto, nel pomeriggio, il sindaco Ilario De Marco - e siamo in costante contatto con il Dipartimento di prevenzione. È importante che non ci sia allarmismo, perché la situazione è circoscritta (in un raggio di circa tre chilometri, ndr), anche se i contorni non sono ancora ben definiti”.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.