Legittima difesa, come cambia la legge

Il centrodestra considera troppo blando il provvedimento, puntando invece sulla legittima difesa automatica. (Getty)

Dopo settimane di polemiche il testo sulla legittima difesa arriva alla Camera. Forza Italia non lo voterà perché “non è in grado di tutelare le persone per bene, quando sono aggredite, quando vedono minacciata la propria incolumità, quella dei propri familiari, o i propri beni”. Silvio Berlusconi lo boccia e, almeno per qualche giorno, fa rinascere l’asse del centrodestra, Fi-Lega-Fdi.

Nel 2006 il governo Berlusconi aveva messo mano alla legge sulla legittima difesa. Il relatore Davide Ermini (Pd) accusa Berlusconi di “non conoscere il testo in esame e forse neanche quello approvato nel 2006 dal suo governo”. Come cambia la legge che la Camera si appresta a votare con i soli voti della maggioranza? Il magistrato avrà uno strumento in più per valutare con un proscioglimento tutti quei casi limite che ora finiscono con una condanna per eccesso colposo di legittima difesa.

L’impianto della legge voluto dal relatore Davide Ermini e fortemente sostenuto dai centristi di Ap può essere applicato anche per assalti effettuati di notte nei negozi e negli uffici. Resta ferma la necessità che vi sia proporzione tra offesa e difesa, che rimanga costante l’attualità del pericolo e che l’aggressore non desista dandosi alla fuga avanti alla reazione.

Resta ferma la necessità che vi sia proporzione tra offesa e difesa, che rimanga costante l’attualità del pericolo e che l’aggressore non desista dandosi alla fuga avanti alla reazione. (Getty)

In parole più semplici, nella legittima difesa domiciliare è sempre esclusa la colpa di chi spara se l’errore, in condizione di pericolo per la vita e la libertà personale o sessuale della persona aggredita, è conseguenza di “un grave turbamento psichico causato dall’aggressore”. A questo punto si aggiunge anche la norma contenuta in un emendamento Lupi-Marotta (Ap) che rafforza ulteriormente i confini della legittima difesa in caso di assalti notturni. Nel caso venisse dichiarata la non punibilità della legittima difesa, tutte le spese legali saranno a carico dello Stato.

Il centrodestra considera troppo blando il provvedimento, puntando invece sulla legittima difesa automatica, senza la necessità di una valutazione da parte del giudice, ogni volta si dovesse verificare un’aggressione violenta nella propria casa.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità