L'ematologo: "Con Campus All community di specialisti su leucemie"

webinfo@adnkronos.com

Una community di specialisti sulle leucemie. Robin Foà, docente di Ematologia all'Università Sapienza di Roma, ha coordinato a Roma i lavori del Campus All (Acute Lymphoblastic Leukemia), progetto promosso da Incyte, il network di specialisti attivi nell'ambito delle leucemie linfoblastiche acute. "Il campus ha un format molto particolare - ha dichiarato Foà - ed è un programma dedicato alle leucemie linfoblastiche acute che è stato messo in cantiere nel 2014 e attivato nel 2015, questo è dunque il quinto anno".  

"L'obiettivo del progetto è stato raggruppare le persone che, nei vari istituti italiani, si occupavano di queste patologie. Non ci siamo rivolti ai direttori ma agli specialisti sul campo, con il fine di creare un network in Italia a supporto dei protocolli nazionali del Gimema. Tra gli aspetti positivi del progetto, vorrei evidenziare proprio il network che si è formato tra i giovani specialisti; questo si sta traducendo con presentazioni ai congressi più importanti al mondo e con la produzione di lavori scientifici. In prospettiva, avere una community di persone che interagiscono è fondamentale per creare massa critica e questo credo sia il successo più importante del Campus All". 

Il Campus ha l’obiettivo di discutere lo stato dell’arte nel campo delle leucemie linfoblastiche acute e condividere esperienze ed aggiornamenti sui recenti sviluppi nel campo della diagnosi, prognosi e trattamento di queste patologie e diffondere le nuove conoscenze in materia di gestione e cura dei pazienti affetti da questa patologia. 

Secondo Foà "in questi 5 anni si sono sviluppate diverse tematiche. Siamo partiti da un’idea generale e poi abbiamo attivato 7 gruppi di lavoro composti da 6/7 persone, per cui molti argomenti sono stati e sono in corso di trattamento, come ad esempio: alcuni sottogruppi di leucemie, l’importanza della malattia minima, le target therapy. Tutto ciò che è importante nella leucemia linfoblastica acuta viene sviscerato dai gruppi di lavoro che poi in occasione del Campus annuale, come questo che si è svolto in questi giorni a Roma, in plenaria, presentano a tutto il gruppo quanto è stato fatto nell’anno". 

Foà infine spiega come "il modello del Campus All ha avuto un tale successo che ha avuto un seguito, è partito un campus per la leucemia mieloide cronica, uno per la leucemia linfatica cronica e a dicembre partirà il Nurses Campus, il primo campus per gli infermieri che sono importantissimi per i protocolli clinici e l’assistenza ai pazienti".