​Leonardo acquista il 25,1% della società tedesca Hensoldt per 606 milioni

·3 minuto per la lettura

AGI - Leonardo ha stipulato un accordo con Square Lux Holding II, società controllata da fondi assistiti da Kohlberg Kravis & Roberts & Co., per l'acquisizione di una quota del 25,1% di Hensoldt al prezzo di circa 606 milioni di euro, pari a 23 euro per azione. Hensoldt è la società leader in Germania nel campo dei sensori per applicazioni in ambito difesa e sicurezza, con un portafoglio in continua espansione nella cyber security, gestione dei dati e robotica. A seguito della finalizzazione dell'operazione, Leonardo diventerà il maggior azionista di Hensoldt insieme a Kreditanstalt fur Wiederaufbau (Kfw), partecipata all'80% dalla Repubblica federale tedesca. Kfw ha concordato l'acquisizione di una partecipazione del 25,1% in HensoldT a marzo 2021.

Profumo: entusiasti dell'investimento in Hensoldt 

"Siamo entusiasti dell'investimento in Hensoldt come catalizzatore per la creazione di una collaborazione più stretta che rafforzerà ulteriormente le rispettive posizioni nel mercato dell'elettronica per la difesa previsto in crescita. Crediamo che questo passo creerà valore per i nostri azionisti, riunendo punti di forza complementari per servire più clienti e partner con le soluzioni di cui hanno bisogno, pur preservando tecnologie e capacità nazionali. Questo investimento riflette anche la visione di lungo periodo riguardo all'importanza di costruire una cooperazione nell'industria europea dell'aerospazio e difesa e la determinazione di Leonardo di avere un ruolo attivo nel suo sviluppo", ha commentato Alessandro Profumo, amministratore delegato di Leonardo.

Thomas Muller, amministratore delegato di Hensoldt, ha dichiarato: "Accogliamo con favore l'investimento di Leonardo in Hensoldt. Attraverso questa operazione potremo contare su un secondo azionista di riferimento di lungo periodo nella nostra società e un potenziale partner strategico importante con cui collaboriamo già con successo su una serie di programmi. In qualità di leader nella fornitura di sensori per applicazioni in ambito difesa e sicurezza, vediamo molteplici opportunità di collaborazione con Leonardo per supportare ulteriormente la nostra strategia di successo e rafforzare la crescita di Hensoldt nel lungo periodo".

Attraverso l'investimento in Hensoldt, Leonardo stabilirà una presenza strategica di lungo periodo nel mercato tedesco della difesa in rapida crescita. Già oggi, Leonardo e Hensoldt hanno una partnership consolidata che include la collaborazione sul programma Eurofighter Typhoon come operatori indipendenti all'interno del consorzio. La cooperazione più stretta si baserà su una forte complementarità delle due società in termini geografici, di portafoglio prodotti, mercati, clienti e fornitori nei domini Aereo, Terrestre e Navale e consentirà di rafforzare l'accesso ai rispettivi mercati, offrire soluzioni complete ai propri clienti e condividere le best practice per lo sviluppo di tecnologie future.

Al perfezionamento dell'operazione, Leonardo proporrà due candidati da nominare come membri dell'Organismo di Vigilanza di Hensoldt. Leonardo manterrà una solida struttura finanziaria anche attraverso cessioni e la quotazione di Leonardo Drs. La finalizzazione dell'operazione, attesa nella seconda metà del 2021, è soggetta alle condizioni abituali, incluse le autorizzazioni normative in Germania e in un numero selezionato di Paesi. Ubs e Db hanno agito rispettivamente in qualità di lead financial advisor e financial advisor di Leonardo. Clifford Chance ha agito in qualità di legal advisor di Leonardo. 

Apprezzamento per l'operazione anche da parte del governo. Il ministro dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti, ha espresso "soddisfazione" per l'acquisizione da parte di Leonardo del 25,1% della società per il quale era intervenuto personalmente con il ministro tedesco dell'Economia Altmaier. L'accordo consentirà di far nascere un leader europeo nel campo dei sensori per applicazioni in ambito difesa e sicurezza, nella cyber security, gestione dei dati e robotica. "Il nostro Paese - dice Giorgetti - diventa così capofila in un settore strategico della cooperazione europea nell'industria della difesa". 

Soddisfazione anche da parte del ministro della Difesa, Lorenzo Guerini. "Molto positiva l'acquisizione di Leonardo del 25.1% di Hensoldt, società leader in Germania nel campo cybersecurity e gestione dei dati. Eccellente operazione condotta dall'azienda italiana che va nella direzione della cooperazione europea che sosteniamo nel settore della Difesa", ha scritto su Twitter.