Leonardo, gaffe nella serie tv? 'Sono contrariata'. Ecco cosa non hanno mostrato

·2 minuto per la lettura

La messa in onda su Rai Uno delle prime due puntate di Leonardo, la serie tv su Da Vinci, è stata accompagnata da un buon successo di pubblico ma anche da alcune critiche per via di qualche gaffe di troppo commessa dagli sceneggiatori. Ma di cosa si tratterà mai? Quale sarà il dettaglio che non è andato giù agli appassionati del Genio?

LEGGI ANCHE: -- Leonardo da Vinci, il bacio gay in tv? Non è stata la prima volta: ben 15 anni fa era già successo. La foto

leonardo da vinci serie tv fiction errori gaffe
La serie tv Leonardo ha avuto pareri generalmente positivi, ma non è stata esente da qualche gaffe… Foto: Shutterstock

Leonardo, la serie tv e la gaffe sul primo curriculum della storia

Andiamo con ordine. Nel primo episodio della serie tv Leonardo si vede che Ludovico il Moro propone a Da Vinci di trasferirsi a Milano: un momento che però rappresenta una vera e propria gaffe per gli sceneggiatori, dato che in realtà avvenne qualcosa di un po’ diverso.

LEGGI ANCHE -- Leonardo, la curiosità sui quadri visti nella fiction: forse non lo avevi notato

Leonardo aveva infatti scritto una lettera-curriculum per farsi assumere da Ludovico Il Moro, considerata la prima lettera di presentazione della storia.

Una domanda sul tema era stata posta in serata anche a L’Eredità, dove si chiedeva appunto come avesse fatto il Genio di Vinci a farsi assumere alla corte degli Sforza. E non a caso, sui social in molti hanno notato questo dettaglio, che nella serie è del tutto stato omesso

Una fan ha protestato così su Twitter: “Fermi fermi fermi fermi!!!! Non hanno messo la lettera-curriculum scritta da Leonardo per farsi assumere da Ludovico il Moro Sforza!!! Sono contrariata! È stata la prima lettera di presentazione nella storia!!”

https://twitter.com/rakyhARTness/status/1374489013470457856

La lettera di Leonardo da Vinci per Ludovico il Moro

Praticamente, la lettera scritta di Leonardo da Leonardo da Vinci per Ludovico il Moro non era altro che un elenco delle sue capacità, volto a spiegare in 12 punti le proprie abilità, appunto al fine di farsi assumere:

“[...] Costruirò carri coperti, sicuri, inattaccabili e dotati di artiglierie, che riusciranno a rompere le fila nemiche, aprendo la strada alle fanterie, che avanzeranno facilmente e senza ostacoli […] In tempo di pace, sono in grado di soddisfare ogni richiesta nel campo dell’architettura, nell’edilizia pubblica e privata e nel progettare opere di canalizzazione delle acque. So realizzare opere scultoree in marmo, bronzo e terracotta, e opere pittoriche di qualsiasi tipo. Potrò eseguire il monumento equestre in bronzo che in eterno celebrerà la memoria di Vostro padre e della nobile casata degli Sforza”.

Qualche tempo fa, a renderla ancora più bella, ci pensò addirittura Gigi Proietti, recitandola in una puntata di Ulisse dedicata appunto a Da Vinci. Ma sarà stata omessa dalla serie tv su Leonardo per una gaffe o un’esigenza narrativa?

https://twitter.com/RaiUno/status/1374479589330751492

Foto: Shutterstock

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli