Leonardo, ipotesi Polo nazionale difesa con Fincantieri (Sole)

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 22 giu. (askanews) - "Sono società quotate in Borsa, e quindi la cautela è massima ma - a quanto risulta al Sole 24 Ore - dentro le stanze del governo l'ipotesi è oggetto di riflessione, in particolare nei dicasteri della Difesa, dello Sviluppo economico e al Mef, nell'ottica proprio dei maggiori investimenti nel settore difesa e di integrazione transnazionale, in una logica di collaborazione-competizione". É quanto scrive il Sole 24 Ore in merito a Leonardo e Fincantieri, e ad un dossier sul tavolo del governo per un polo nazionale della difesa.

"Insomma, all'estero si stanno muovendo, qualcosa va fatto anche da noi", scrive il Sole. "L'idea che spunta - e non solo nelle due aziende, ma anche nel mercato finanziario - è la possibile ricerca di 'aggregazioni verticali', dove le sinergie sarebbero forti e immediatamente attivabili. Insomma, fusioni 'a geometria variabile', mirate al polo nazionale della difesa, e in grado di poter andare verso aggregazione europee, con i due giganti al piano superiore, Leonardo e Fincantieri, e su tutti lo Stato e la sua golden power. Analisti fanno notare che esperimenti verticali di grande efficacia sono già in atto: Mbda, consorzio europeo per i missili (Leonardo, Airbus e Bae System) o le due joint venture in campo spaziale sempre tra Leonardo e la francese Thales".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli