Leonardo, Mibact: nessuna interferenza su prestito, iter corretto

Gtu

Roma, 16 ott. (askanews) - "Il Tar del Veneto ha riconosciuto la piena legittimità dell'operato dell'amministrazione dei beni culturali che ha agito in modo corretto e trasparente. L'autorizzazione al prestito dell'Uomo Vitruviano ha seguito l'iter previsto dalle norme e non c'è stata alcuna interferenza politica nei confronti degli uffici tecnici", così in una nota il Mibact commenta l'ordinanza del Tar del Veneto che ha riconosciuto che "il ricorso di Italia Nostra non presenta sufficienti elementi di fondatezza".

E - ha sottolineato il Mibact - è "molto importante che questa opera possa adesso arricchire la mostra su Leonardo Da Vinci prevista al Louvre nell'anno delle celebrazioni dei 500 anni della sua morte".

Sulla stessa linea è intervenuto anche il ministro Franceschini che su Twitter ha commentato: "Il Tar del Veneto respinge il ricorso e dichiara pienamente legittimo l'operato del Mibact. Ora può partire le grande operazione culturale italo-francese delle due mostre su Leonardo a Parigi e Raffaello a Roma".