L'episodio riguarda il nosocomio Cardarelli in Molise.

·1 minuto per la lettura
Campobasso donna morta dopo intervento
Campobasso donna morta dopo intervento

Una donna di 79 anni è morta a 6 giorni da un intervento effettuato nell’ospedale Cardarelli di Campobasso. A quanto si apprende dal racconto dei familiari, la signora non soffriva di patologie pregresse e lo scorso 24 settembre si sarebbe recata nel nosocomio in quanto la macchinetta che monitora il ritmo del cuore aveva riscontrato un’aritmia, con battiti eccessivamente lenti nelle ore notturne.

Campobasso, donna morta dopo intervento

Le condizioni della donna non erano considerate gravi dall’ospedale di Campobasso, tanto che i medici avrebbe spinto per non ricoverla, condizioni richiesta invece dalla famiglia della 79enne preoccupata dall’esito dell’esame.

Donna morta dopo intervento a Campobasso

Per la donna si era allora provveduto ad impiantare un pace maker, un intervento di routine al giorno d’oggi, e l’operazione era andata a buon fine. Dopo alcuni giorni di degenza, raccontati dalla famiglia della 79enne come molto confusionari e segnati da scarsa comunicazione con l’ospedale molisano, la donna è deceduta in circostanze ancora non ben precisate.

Morta dopo un intervento a Campobasso

“Io ora voglio credere che nonna sia morta nel sonno – ha detto la nipote della donna a Primonumero – senza soffrire e che l’abbiano trovata nel letto, nonostante a quanto pare la sera avesse lamentato un dolore all’altezza dei reni. Forse, a questo punto, non voglio più nemmeno sapere cosa sia successo”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli