L’esame di teoria sarà valido più dei 6 mesi del foglio rosa

[Getty]

La macchina di proprietà a 18 anni, così come lo scooter a 14, non sono più tra le principali ambizioni dei ragazzi, anche grazie alla diffusione sempre più capillare dei sistemi di noleggio. Ma la voglia di guidare non passa mai, e la patente appena si può resta un traguardo immarcescibile. Ora prenderla sarà più facile: gli esami di teoria, infatti, restano validi (se superati, ovviamente) anche oltre i sei mesi di validità del foglio rosa, durante i quali non si sia riusciti a passare l’esame di pratica.

Lo afferma una circolare del Ministero dei Trasporti. Il provvedimento è stato adottato per andare incontro a chi, per ritardi degli uffici di competenza e non per propria colpa, vivono oggettive difficoltà a prenotare ed effettuare le prove di pratica entro i sei mesi di validità del foglio rosa. La circolare dovrebbe quindi favorire tutti: sia chi sta cercando di prendere la patente, sia gli uffici della Motorizzazione, oberati dalla burocrazia. Molto spesso, infatti, i tempi previsti dal legislatore per sostenere gli esami e patentarsi si scontrano con la valanga di pratiche inevase in quegli uffici, che non riescono a smaltire il lavoro. Ecco perché il ministero ha deciso in questo senso.

Insomma, non si è più costretti, nel caso, a richiedere un foglio rosa che sia scaduto. Come specificato nella nota, sarà permessa la trascrizione sul foglio - che sarà rilasciato in sostituzione di quello scaduto - del superamento dell’esame teorico. Ciò consentirà di poter direttamente effettuare il nuovo esame pratico senza dover nuovamente superare il quiz e senza dover sottoporsi a una nuova visita medica.

Con un buon risparmio anche per le tasche dei ragazzi (o delle famiglie).