L'esperto Wadhams: ghiacciai come cascate, salviamo la Groenlandia -3-

Coa

Roma, 6 ago. (askanews) - Wadhams ricorda di essere stato "sei" volte in Groenlandia e di avere visto "in ogni occasione" dei "cambiamenti dovuti al riscaldamento globale". "Ma quello a cui assistito pochi giorni fa è senza precedenti", avverte. "Ormai è un continuo susseguirsi di record: nei giorni in cui ero lì ci sono state temperature di 21 gradi, una cosa incredibile. E nel solo mese di luglio si sono sciolte in mare 200 miliardi di tonnellate di ghiaccio".

Dallo scioglimento dei ghiacciai della Groenlandia, secondo l'esperto, "dipenderà l'innalzamento dei mari di tutto il Pianeta". "Ormai i ghiacciai delle grandi montagne sono molto ridotti e il loro definitivo scioglimento non darà un grande contributo all'innalzamento dei mari", afferma. "La Groenlandia, invece, è ancora una grande serbatoio di ghiaccio e sarà la principale causa di innalzamento dei mari, con grandi problemi per le città costiere, a cominciare da Venezia".(Segue)