Letta: basta ambiguità, vaccinare tutti per essere liberi

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 13 set. (askanews) - "E' essenziale che il nostro paese raggiunga l'immunità a livelli quasi totali e siamo ancora lontani da questo obiettivo, perchè se rimane una fetta ancora troppo larga di persone che non si sono volute vaccinare, lì scattano le varianti, come spiegano gli esperti, poi anche la vaccinazione rischia di essere una difesa molto più debole. Noi vogliamo rimanere liberi, oggi siamo liberi, siamo in condizione di fare quasi tutto, il paese è ripartito con il 6 per cento di crescita perchè siamo liberi perchè il vaccino e il green pass lo consentono, non facciamoci fermare oggi da atteggiamernti sbagliati e da assenza di responsabilità e ambiguità". Lo ha detto Enrico Letta parlando alla Direzione nazionale del Pd.

"Chiediamo al governo di essere determinato come sta facendo, non punitivo, e chiediamo a tutte le forze politiche di non essere ambigue, chi lo è si assume una responsabilità enorme sul futuro", ha aggiunto.

Il messaggio da far passare, secondo Letta, è "il legame tra la scelta della vaccinazione e del green pass ed essere liberi di vivere, mentre l'ambiguità e il non vaccinarsi lede la libertà altrui, questo è sforzo molto importante, non punitivi ma determinati".

"Il Pd è schierato in questa direzione - ha concluso il segretario del partito - e sappiamo che siamo in sintonia con il paese, lo dimostrano tutti i sondaggi di opinione. Abbiamo un mese di tempo per riuscire o non si riuscirà ad avere un anno di libertà".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli