Letta chiude la campagna elettorale a Roma: "Andiamo a vincere"

Letta chiude la campagna elettorale a Roma: "Andiamo a vincere"

"Abbiamo fatto la scelta di difendere la Costituzione italiana, nata dalla Resistenza e dell'antifascismo, non permetteremo che quella Costituzione, la più bella del mondo, venga stravolta dalla destra". Questo uno dei passaggi del discorso del segretario del Pd Enrico Letta, che ha chiuso la campagna elettorale a Roma in piazza del Popolo. Con lui tutti i maggiorenti del partito, i presidenti di regione, parlamentari.

Letta si appella agli indecisi "domenica andiamo a vincere", dice, mentre la parola chiave della campagna elettorale "Scegli", campeggia dietro al palco. "La rimonta di questi giorni è figlia del fatto che nel nostro partito" c'è la migliore classe politica sui territori", ha detto Letta.In piazza è risuonata la canzone popolare che fu già inno dell'Ulivo di Prodi.

Europeismo e una stoccata agli ungheresi...

"Sono stato criticato perché sono andato a Berlino, è ovvio loro vanno solo a Budapest....Sono andato a Berlino a parlare con il cancelliere tedesco per convincerlo che l'Ue giovedì prossimo deve trovare una soluzione ai costi dell' energia e l'Ue la troverà", ha detto Letta aggiungendo, proprio nel giorno in cui viene assicurata all'Italia la seconda tranche di finanziamenti, che è "assurdo" sostenere che il Pnrr vada rinegoziato.

"Dall'altra parte un'Italia retrograda"

Il segretario Pd ha anche parlato di diritti: "dall'altra parte abbiamo un'Italia retrograda che non pensa sia possibile dare libertà alle persone di vivere i diritti. Le scelte che anno fatto e le parole che usano sono intollerabili. Noi su questi temi si deve andare avanti. A partire dalla legge sulla cittadinanza", ha detto.

La leader di FdI Giorgia Meloni, intanto si trovava a Bagnoli per un incontro con i giovani del suo partito e l'ultimo comizio. Contestato, a un chilometro di distanza, dai centri sociali.

Silvio Berlusconi ha chiuso in casa, one man show al teatro Manzoni di Milano, la campagna di Forza Italia, mentre il M5S ha chiuso a Roma in piazza bocca della Verità e Azione sempre nella capitale alla terrazza del Gianicolo. Pure Luigi di Maio gioca in casa e chiude a Napoli. Matteo Salvini, invece, finisce con una maratona di 4 ore su TikTok.