Letta contestato a corteo per la pace di Roma

(Adnkronos) - Arriva mentre il corteo è già in via Merulana, a due passi dalla meta di San Giovanni, ma il segretario del Pd Enrico Letta è accolto da qualche contestazione a Roma. Soprattutto i pacifisti gli rimproverano il sostegno all'invio di armi a Kiev, ma anche la guida del Pd: "Allo sbando, siete allo sbando", scandisce qualche contestatore a favore di telecamere. "Basta inviare armi", lo rimproverano alcuni partecipanti al corteo, mentre i più caldi, in barba al corteo all'insegna della pace, rivolgono al leader dem anche qualche 'vaffa'.

NAZARENO - "Pochi estremisti non possono sporcare una bellissima manifestazione" sottolineano fonti del Nazareno. "Oggi ci siamo sentiti a casa" aggiungono.

CONTE - "Con l'invio di armi si consegna il mondo intero al conflitto nucleare" ha detto al Tg1 Giuseppe Conte che, alla domanda sulla presenza di Enrico Letta alla manifestazione di Roma, ha spiegato: "Era importante essere qui. Ben vengano tutte le presenze possibili, però, è chiaro che devono essere conseguenti, non si può stare solo in piazza e in Parlamento non essere conseguenti".