Letta: Fdi è colluso con il fascismo, il centrodestra non c’è più

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 1 ott. (askanews) - "Il futuro della politica italiana sarà basato su un nuovo bipolarismo in cui non c'è spazio per posizioni intermedie. O ci siamo noi oppure dall'altra parte ci sarà da scegliere per la destra". Lo ha detto Enrico Letta, segretario del Pd, nel suo comizio elettorale a Cortona per le suppletive della Camera.

"Un tempo - ha detto - c'era il centrodestra: c'era il federatore del centrodestra che stava nel Ppe. Ma francamente non si vede più. Si vedono solo Salvini e Meloni"

"Io ho sempre chiamato i nostri avversari politici - ha rivendicato l'ex premier - per quello che si sono fatti chiamare, centrodestra; ma francamente, dopo le immagini che abbiamo visto ieri in televisione, dopo quello che abbiamo visto e letto della documentata inchiesta sulla vicenda che riguarda Fratelli d'Italia, possiamo dire che quello è il centrodestra? Un partito politico che affonda le sue radici purtroppo dentro collusioni con il peggior fascismo nel nostro Paese. Non c'è spazio per fascisti e neofascisti. E' una delle condizioni per noi essenziali", ha ribadito Letta.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli