Letta: io a Berlino per interesse Italia, Meloni stupefacente

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Pompei (Napoli), 20 set. (askanews) - "Tutte le polemiche di ieri sulla mia visita a Berlino sono totalmente fuori posto, sono figlie di un'idea autarchica e provinciale dell'Italia che è un'idea sbagliata che non difende gli interessi dell'Italia". Queste le parole del segretario del Pd, Enrico Letta, commentando il suo viaggio in Germania per tentare di trovare una soluzione sul rincaro energetico.

Parlando a Pompei, a margine di una visita agli Scavi con il ministro della Cultura Dario Franceschini, il leader dem ha aggiunto: "Gli interessi dell'Italia si difendono decidendo insieme in Europa nella direzione giusta, com'è quella che dobbiamo prendere per abbassare il costo dell'energia che oggi è la priorità assoluta nel nostro Paese".

"Sono rimasto esterrefatto dalle parole di Giorgia Meloni ieri - ha sottolineato - e delle discussioni che ho avuto con il cancelliere tedesco, discussioni nelle quali ho affrontato un tema che riguarda gli interessi del nostro Paese, l'abbassamento delle bollette elettriche, dei costi dell'energia. Sono decisioni che in parte dipenderanno da un Consiglio europeo del 30 settembre ed è fondamentale e importante che l'Italia dialoghi con gli altri Paesi europei che dovranno decidere. Questo è il metodo che noi mettiamo avanti e sul quale vogliamo lavorare". Per Letta "il nostro Paese vuole ottenere soluzioni a livello europeo e vuole che si arrivi ad abbassare le bollette a livello europeo, vuole che si riesca ad aiutare imprese e famiglie".