Letta "La maggioranza vuole spaccare il Paese"

ROMA (ITALPRESS) - "È una norma oscura, messa in piedi solo per fare propaganda, un pasticcio che crea danni nell'ordinamento penale, che mette in difficoltà gli operatori del diritto e le forze dell'ordine. Una legge così sbagliata da non essere nemmeno emendabile: va ritirata". Così il segretario del Pd, Enrico Letta, in merito al decreto che contiene le norme contro i rave abusivi.

"Non è esplicitato che riguardi solo i rave. Cattive interpretazioni e incertezze sono dietro l'angolo - prosegue -. Può interessare scuole, università, fabbriche, proteste ambientaliste... tutto ciò che coinvolge più di cinquanta persone. È un'aberrazione giuridica. Serve solo a mandare un messaggio identitario e a distrarre dai problemi veri: il carovita, le bollette, il rischio della recessione". "A Modena, e con le normative esistenti, autorità e forze dell'ordine hanno gestito la situazione in modo impeccabile - dice ancora l'ex premier -. Non difendiamo certo i rave party illegali. Ma qui c'è una scelta populista, la costruzione di un nemico, si sfascia il codice penale per ragioni identitarie e per nascondere i problemi. È una strada che punta a spaccare il Paese e a rendere insignificanti i moderati della stessa maggioranza: non li porterà lontano".

- foto Agenziafotogramma.it -

(ITALPRESS).

sat/red