Letta a Pd lombardo: da Lombardia deve rinascere una nuova sanità

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 5 lug. (askanews) - Dalla Lombardia deve rinascere una nuova sanità. Ad affermarlo, in conclusione della giornata di ascolto e confronto sulla riforma della sanità lombarda che si è tenuta oggi al Pirellone è stato il segretario del Pd Enrico Letta. L'ex premier ha ricordato la necessità di non dimenticare quanto è accaduto negli scorsi mesi e capire cosa non ha funzionato e ha portato a tanti morti e sofferenza e il dovere ora di mettere a frutto le risorse che l'Europa ha messo a disposizione per creare un nuovo sistema sanitario che ponga al centro il tema della prossimità che deve sostituire un modello centralizzato e della prevenzione.

Letta ha quindi assicurato un forte sostegno di tutto il partito alle iniziativa del gruppo e del partito regionale. Nella giornata di incontro e ascolto sulla riforma della sanità si sono tenuti incontri con gli operatori del settore, con gli amministratori locali e con tutte le forze di opposizione Articolo Uno, Azione, Centro Democratico, +Europa, Italia Viva, Lombardi Civici Europeisti, Movimento 5 Stelle, Partito Democratico, Partito Socialista Italiano, Sinistra Italiana, Verdi.

"I limiti della sanità lombarda sono sotto gli occhi di tutti - ha affermato il segretario regionale del Pd Vinicio Peluffo -. E sono stati messi nero su bianco già il dicembre scorso da Agenas. La giunta Fontana si è limitata ad oggi a presentare semplici linee guida, ma quello che serve da subito è una riforma radicale. Con gli incontri di oggi abbiamo posto le basi per un progetto aperto diretto a ricostruire il sistema sanitario e a porre le basi di un' alternativa alla giunta di centro destra".

A intervenire sono stati anche l'eurodeputato Pierfrancesco Majorino che ha sottolineato la necessità di introdurre una nuova cultura della salute, la deputata Elena Carnevali che ha evidenziato le enormi potenzialità che aprono le risorse messe a disposizione da Next generation Eu, e la responsabile salute del Pd Sandra Zampa, che ha evidenziato la necessità di trovare nella gestione della sanità un nuovo equilibrio fra Stato e Regioni.

"Abbiamo il dovere - ha affermato il capogruppo del Pd in Consiglio regionale Fabio Pizzul - come ci ha chiesto anche il segretario Letta di far rinascere la sanità regionale e questo significa tornare a valorizzare la prossimità ai cittadini, pensare una nuova governance in cui la catena di comando sia chiara e soprattutto restituire al pubblico il ruolo di programmazione riequlibrando il rapporto con il privato".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli