Letta: se vinciamo, primo provvedimento contro caro-bollette

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 13 set. (askanews) - "Se andremo al governo nel primo Consiglio dei ministri approveremo immediatamente un pacchetto di misure contro il caro energia e il caro bollette". Lo dice Enrico Letta in una intervista al sito 'Upday'. "È questa la priorità, per mettere in sicurezza famiglie e imprese che rischiano di essere travolte dagli aumenti dei prezzi".

Aggiunge Letta: "Raddoppieremo gli sconti fiscali per le imprese (quello che in termini tecnici è il credito d'imposta), per compensare gli extra-costi di gas ed elettricità. Introdurremo un tetto al prezzo dell'energia e bloccheremo il prezzo delle bollette, grazie a interventi sia a livello europeo sia a livello nazionale. Come già detto, lanceremo un nuovo contratto "bolletta luce sociale", che fornirà metà dell'energia a costo zero da fonti rinnovabili per le microimprese e le famiglie con redditi medi e bassi".

Inoltre, "approveremo un grande piano per il risparmio energetico e per le rinnovabili, perché oggi investire nell'efficientamento e nell'energia pulita è tre volte strategico. In prima istanza perché contrasta il cambiamento climatico abbattendo le emissioni di Co2, poi perché taglia in maniera strutturale il prezzo delle bollette per famiglie e imprese e crea nuovi posti di lavoro. E infine perché rafforza la nostra sicurezza nazionale, riducendo la dipendenza dall'importazione di fonti fossili dall'estero".