Letta: sul Quirinale vogliamo accordo col centrodestra

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 20 gen. (askanews) - Il nuovo capo dello Stato deve essere eletto da una maggioranza ampia almeno come quella che sostiene il governo, "sarebbe assurdo, contraddittorio, se eleggessimo un presidente della Repubblica con una maggioranza risicatissima". Lo ha ribadito Enrico Letta parlando a Radio Immagina, spiegando che il Pd lavora per un "accordo col centrodestra".

"Il presidente del Consiglio ha sempre una maggioranza più piccola di quella istituzionale del presidente della Repubblica. Sono due figure diverse che lavorano su due livelli diversi. Il presidente della Repubblica è il capo dello Stato e dovrebbe essere votato anche da forze che non governano insieme. Adesso poi abbiamo anche un governo di unità nazionale e diventa ancora più importante avere un accordo largo".

Dunque, ha concluso, "vogliamo fare un accordo col centrodestra, su un nome in linea con quello che Sergio Mattarella è stato. E crediamo sia importante muoversi in questa direzione".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli