Letta vede Gualtieri: irritati per forzatura su Roma

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 17 mar. (askanews) - Irritazione per le fughe in avanti, necessità di prendere tempo per arrivare ad una decisione sulla candidatura per il Campidoglio. E' questo, secondo quanto si apprende, il senso del colloquio di questa mattina tra il segretario del Pd Enrico Letta e l'ex ministro dell'Economia Roberto Gualtieri. I due, secondo quanto viene riferito, hanno condiviso il fastidio per le voci che parlavano di una decisione già presa.

Una mossa giudicata una forzatura sia da Letta che da Gualtieri, considerando che non è nemmeno stata fissata la data per le amministrative e che l'intera regione - in zona rossa - è presa in questo momento da altre priorità.

Gualtieri, secondo quanto viene riferito, si è detto particolarmente irritato perché ha letto solo sulle agenzie del presunto accodo. L'ex ministro avrebbe chiarito che nessuna decisione è stata presa e che ci vuole altro tempo per riflettere.

Il segretario Pd Letta si confronterà con il Pd romano sulle forme e sui modi per arrivare ad una decisione entro il mese di aprile. Nei prossimi giorni è probabile anche un colloquio con Carlo Calenda.