**Letteratura: Gb, è salva la 'biblioteca perduta' dei tesori di Austen e Bronte** (2)

·2 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – La Honresfield Library fu costruita dall'aristocratico britannico William Law (1836-1901) e ampliata da suo fratello Alfred Law (1838-1913) e poi dal suo nipote Sir Alfred Joseph Law (1860-1939). La grande ricchezza di questa "straordinaria collezione", come sottolinea Sotheby's che ha accettato la transazione privata, risiede nelle opere appartenenti alle tre sorelle scrittrici Charlotte, Emily e Anne Brontë. In particolare spicca il quaderno con 31 poesie scritte tra il 1844 e il 1846 da Emily, che da solo è stimato tra 1,3 milione e 1,8 milioni di dollari.

Della collezione fanno parte anche una copia della prima edizione originale di "Wuthering Summits" ("Cime tempestose"), regalata dal padre delle tre sorelle, il reverendo anglicano Patrick, alla governante di famiglia; una raccolta di appunti scambiati tra Anne ed Emily, incluso un piccolo schizzo; una lettera di Charlotte al suo editore George Smith, in cui discute delle recensioni di "Jane Eyre".

I cimeli letterari della famiglia Brontë furono venduti da Arthur Bell Nicholls, il vedovo di Charlotte, la sorella che visse più a lungo dei sei fratelli, nel 1895 al famigerato bibliofilo e falsario letterario Thomas James Wise. I fratelli Alfred e William Law, che erano cresciuti a 20 miglia dalla casa della famiglia Brontë a Haworth, acquistarono alcuni dei cimeli da Wise, tra cui il manoscritto delle poesie di Emily e la copia annotata di "British Birds", un libro immortalato in "Jane Eyre".

Della biblioteca dei fratelli Law a Honresfield House non si sapeva più nulla da quando il loro nipote ed erede Alfred Law morì nel 1939. "Negli ultimi 90 anni solo uno o due studiosi (molto discreti) hanno avuto accesso alla biblioteca privata, quindi essenzialmente solo due persone in vita hanno visto qualcosa di quella collezione", ha detto un portavoce di Sotheby's.

(di Paolo Martini)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli