**Letteratura: Tristano e Isotta, scoperti frammenti inediti a Oxford** (2)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – Ma non è la sola scoperta compiuta per caso da Tamara Atkin. La rilegatura dello stesso libro del 1528 nascondeva anche un frammento di un poema francese del XII secolo. E' un estratto relativo all'Assedio di Orange che si pensava perso per sempre. Questo poema, che proviene da un ciclo di 'chansons de geste', poemi epici narrativi, su Guglielmo d'Orange era quasi diventato una leggenda. Gli studiosi erano convinti della sua esistenza ma non avevano prove fisiche.

Il frammento è lungo solo 47 righe ma prova che questo poema è esistito. Sebbene sia stato composto alla fine del XII secolo, questo estratto proviene da una copia fatta in Inghilterra alla fine del XIII secolo. Il poema racconta alcuni eventi del IX secolo durante il regno di Luigi il Pio, figlio ed erede di Carlo Magno. Le poche righe tradotte si svolgono mentre Bertram implora il re di aiutarlo ad alleviare l'assedio di Orange, descrivendo le condizioni disastrose delle operazioni. "Nel resto del frammento lo sentiamo rimproverare la regina, che si opponeva al fatto che suo marito conducesse un esercito di soccorso verso sud", spiega Tamara Atkin.

(di Paolo Martini)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli