**Letteratura: un nuovo Kafka grazie ai disegni inediti, pubblicati per la prima volta**

·2 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Bderlino, 30 ott. – (Adnkronos) – Franz Kafka (Praga, 1883 – Kierling, 1924) non era solo amante del fantastico e del grottesco ma coltivava anche un senso del burlesco, a volte anche dell'inquietante o del carnevalesco. Lo rivelano i disegni inediti (circa 150) dello scrittore boemo di lingua tedesca scoperti nel 2019 in una banca svizzera, dove erano stati chiusi in una cassaforte per decenni. Ora i nuovi disegni che raccontano un secondo Kakfa rispetto al celebre scrittore, dotato di senso dell'umorismo, raffinatezza, capacità di cogliere il lato buffo delle cose e delle persone, stanno per essere pubblicati in Germani dall'editore C.H. Beck: martedì 2 novembre sarà pubblicato il volume "Die Zeichnungen" (semplicemente "I disegni") a cura di Andreas Kilcher con la collaborazione di Pavel Schmidt e con i saggi di Judith Butler e Andreas Kilcher. L'edizione tedesca di C.H. Beck precederà quella francese di due giorni, prima di essere pubblicata negli Stati Uniti dalla Yale University Press. Nel Regno Unito il volume sarà pubblicato la prossima primavera.

I disegni inediti, raccolti per lo più in un album, sono tra i manoscritti di Kafka che furono conservati dopo la sua morte – e contro la sua volontà – dal suo amico intimo, lo scrittore e giornalista austriaco Max Brod. Dopo la sua scomparsa nel 1968 a Tel Aviv, Brod lasciò in eredità i documenti di Kafka alla sua segretaria Esther Hoffe, con l'istruzione di consegnarli alla Biblioteca Nazionale d'Israele. Tuttavia Hoffe conservò i disegni e i manoscritti in un caveau di una banca svizzera fino a quando, dopo una lunga battaglia legale, una sentenza della Corte Suprema israeliana nel 2016 ha stabilito che i diritti di proprietà sugli autografi di Kafka spettano alla Biblioteca Nazionale di Israele. Nel maggio 2019 la Biblioteca d'Israele ha finalmente ricevuto gli archivi custoditi nella cassaforte svizzera. In meno di due anni tutti i manoscritti sono stati digitalizzati per renderli accessibili al pubblico sul sito web del'istituzione israeliana, dove sono consultabili dalla fine del maggio 2021. Adesso l'editore tedesco C.H. Beck si è fatto promotore di un evento internazionale: la prima pubblicazione integrale dei disegni di Kafka, compresi quelli appena scoperti.

Finora si conoscevano solo pochi disegni dell'autore di "Il castello" e "La metamorfosi". Le ambizioni artistiche di Kafka e il suo straordinario talento possono essere apprezzati solo con le nuove scoperte. Soprattutto nella prima giovinezza, tra il 1901 e il 1907, Kafka disegnò intensamente. Un intero libretto di disegni è tornato ora alla luce insieme a decine di fogli sciolti. Le figure che si incontrano sono fragili, inconsistenti e allo stesso tempo enigmaticamente affascinanti.

(di Paolo Martini)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli