L'eurodeputato tedesco: "Italia spenda, deve salvare vite"

webinfo@adnkronos.com

In questi "tempi straordinari", anche la Germania dovrà accettare che l'Italia investa molto di più, "anche se il debito sale", perché "dobbiamo salvare vite umane". Lo dice l'eurodeputato tedesco Peter Liese, della Cdu (gruppo Ppe), membro della commissione Envi (Ambiente, Salute e Sicurezza Alimentare), di professione medico. "Questa - aggiunge Liese, in teleconferenza con la stampa - è la maggiore crisi dopo la seconda guerra mondiale e in Italia è molto peggio. Non sono tempi normali, ma straordinari e per questo sono necessarie misure straordinarie". 

Pertanto, all'Italia deve essere concesso di investire risorse: "Sono assolutamente d'accordo - prosegue - ne abbiamo discusso nel gruppo del Ppe: ci sono state naturalmente delle reazioni negative da parte di alcuni colleghi". "Alcuni - continua Liese - mi hanno detto 'l'Italia chiede sempre deroghe', ma la mia reazione è stata 'sì, chiedono sempre deroghe, che è sbagliato, ma questa volta hanno ragione'. E' stato tre settimane fa: sfortunatamente, i fatti mi hanno dato ragione".  

"Questa è una situazione straordinaria - aggiunge Liese - il patto di stabilità era necessario e purtroppo non è stato rispettato da alcuni governi, ma questa è una crisi". "Abbiamo bisogno di tutti i soldi: per questo serve l'applicazione flessibile dei fondi Ue, ma anche accettare che vengano fatti molti più investimenti, anche se il debito sale, perché dobbiamo salvare delle vite", conclude.