L'ex ad di Nissan Ghosn fugge dal Giappone e arriva in Libano

Bla

Roma, 31 dic. (askanews) - L'ex presidente ed ex amministratore delegato di Nissan-Renault, Carlos Ghosn, è arrivato in Libano dopo aver lasciato il Giappone dove è sotto accusa, tra l'altro di appropriazione di denaro per uso personale. Lo riferisce la BBC. In una nota, il manager di origini libanesi nato in Brasile, con doppia cittadinanza francese e brasiliana, ha affermato di non essere fuggito dalla giustizia ma di "essere sfuggito ad un'ingiustizia e alla persecuzione politica".

Non è chiaro come sia riuscito a lasciare il Giappone dove si trovava agli arresti domiciliari a Tokyo.

L'ex Ceo era in attesa di un processo e gli era stato vietato di andare all'estero. Ghosn nega qualsiasi illecito.