L'ex capo della Cia spiega che l'eventualità strategica deve essere presa in considerazione

L'ex capo della Cia David Petraeus
L'ex capo della Cia David Petraeus

Il generale a quattro stelle in congedo David Petraeus è stato perentorio nella sua disamina con i media Usa: “Se Vladimir Putin usa il nucleare elimineremo le forze russe dall’Ucraina“. A parlare non è un ex alto ufficiale qualunque, ma l’ex capo della Cia, che in una serie di dichiarazioni rilasciate ai media degli Stati Uniti ha spiegato senza mezzi termini che l’eventualità strategica deve essere presa in considerazione e che con essa va assolutamente contemplato un contro scenario di risposta sul terreno.

Lo scenario di Petraeus “se Putin usa il nucleare”

Ecco perché David Petraeus ha detto intervenendo ad Abc e secondo quanto ripreso da AdnKronos che “gli Stati Uniti, insieme agli alleati della Nato, eliminerebbero le forze russe in Ucraina se il presidente russo Vladimir Putin decidesse di usare armi nucleari. In cosa consista quel termine, “eliminerebbero”, a contare che il terreno di scontro è uno stato sovrano, questo il generale non lo ha detto.

“Via ogni nave nel Mar Nero”

Sta di fatto che l’ex capo della Cia David Petraeus ha spiegato anche che per lui le potenze occidentali devono prendere sul serio le minacce sulle armi nucleari della Russia. E ha detto: “Solo per darvi un’ipotesi, penso che risponderemmo eliminando ogni forza convenzionale russa che possiamo vedere e identificare sul campo di battaglia in Ucraina e anche in Crimea e ogni nave nel Mar Nero“.