L'ex gieffina piange la scomparsa del genitore

Veronica Ciardi ha perso il padre: il dolore su Instagram

Veronica Ciardi, l’ex concorrente della decima edizione di Grande Fratello, è stata colpita da un gravissimo lutto familiare: la morte del padre. La bellissima romana ha sfogato tutto il suo dolore sui social. Ora si sente persa e chiede aiuto proprio al genitore scomparso attraverso un messaggio.


Dall’inizio del 2020, sono numerosi i personaggi dello spettacolo che hanno perso il padre: da Andrea Mainardi a Giuliana De Sio, fino a Massimo Giletti.

Morto il padre di Veronica Ciardi

La Ciardi ha voluto ricordare il suo caro papà con un messaggio pubblicato su Instagram, nel quale ha manifestato tutto il suo dolore, il più grande che abbia mai provato. Veronica ha pubblicato sul suo profilo una foto in cui appare mentre il genitore l’abbraccia. Accanto allo scatto ha scritto: “Un dolore così profondo non l’ho mai provato. Mi sembra quasi innaturale per quanto sia fisico oltre che emotivo. Sento l’anima contorcersi dentro al mio corpo e provo dolore.

GUARDA ANCHE: Dopo il Gf 10 ha cambiato completamente lavoro, ecco cosa fa oggi Sarah Nile


Voglio scrivere tutto questo forse un po’ per lasciare che fluisca, magari si attenua? Cosa si fa in questi casi? Si aspetta? Mi affido al tempo? Non lo so proprio”. Poi ha aggiunto: “Quel che so è che questo viaggio ci deve insegnare qualcosa. So che l’amore è la matrice ed anche il mezzo, che non conta l’attaccamento alla materia perché tutto prima o poi svanisce. Conta lo spirito, dovremmo sentire di più, sentirci di più. Siamo fatti di luce e dovremmo riconoscerla. Dovremmo donarla. Questo è il senso. Viviamo offuscati, ci crediamo immortali. In questa vita non lo siamo. Magari dopo lo saremo, ma qui… adesso… no”.


La richiesta d’aiuto

Infine la Ciardi ha concluso il suo pensiero chiedendo al padre di aiutarla a superare questo momento tristissimo: “Papo mi affido totalmente a te. In questo mio monologo abbastanza confuso (forse), credo e spero di aver lasciato fluire un po’. Ricordati che ho passato tutto il mio tempo ad emularti, ad amarti, a sognare come te, a parlare come te. Siamo stati un incastro d’amore potente e meraviglioso, un rapporto che non si può spiegare. Quindi adesso per favore dammi la tua mano perché io non so come si fa. E ti prometto che cercherò di portare amore a più non posso ovunque vada. Cercherò il senso ogni giorno non lasciandomi ingannare dal superfluo. Ti prometto anche che continuerò a viaggiare e scoprire pezzi di mondo, come facevamo insieme. Tu pero dammi la tua mano. Ti amo. Per sempre tua. In ogni respiro. In ogni attimo. Nell’eternità (piccola di papo)”.