L'ex gieffina ha raccontato il motivo per cui aveva quelle immagini

·2 minuto per la lettura
Guendalina Tavassi
Guendalina Tavassi

Non è la prima volta che accadono cose di questo tipo. Ad altri personaggi famosi è già successo che venissero rubate immagini e video piccanti, per essere resi pubblici. Ora è toccato a Guendalina Tavassi, ex gieffina, che è ancora sotto choc per quello che le è accaduto in questi giorni.

VIDEO - Il dramma di Guendalina Tavassi

Le parole di Guendalina Tavassi

Il telefono di Guendalina è stato hackerata e il suo iCloud è stato rubato. Gli hacker hanno scoperto diversi video e immagini particolarmente hot, che in pochissime ore hanno fatto il giro del web. Un vero e proprio incubo per l’influencer romana, che custodiva tutto quel materiale nel suo telefono, esclusivamente per suo marito. Per la Tavassi è stata una sensazione bruttissima ed è subito andata a denunciare alle forze dell’ordine insieme al marito, l’imprenditore Umberto D’Aponte. L’ex gieffina ha rilasciato un’intervista alle Iene per parlare dei filmati intimi che le hanno rubato e sono diventati di dominio pubblico. La Tavassi ha voluto spiegare perché ha girato quei video bollenti.

Guendalina Tavassi ha spiegato che quei video piccanti che ha deciso di girare e salvare sul telefono erano solo ed esclusivamente per suo marito. I due spesso sono lontani ed era un modo per sentirsi più vicini e per divertirsi insieme, anche se lontani. “Tutti questi video, le foto le ho inviate a mio marito: per lavoro lui non sta spesso a Roma e stando a Napoli, magari preferiva chiederli a sua moglie invece di andare su siti porno come fanno tanti” ha spiegato l’ex gieffina. “Abbiamo una vita sessuale normale, siamo marito e moglie, ci amiamo, sono cose normali nostre. Hanno malignato anche su questo” ha aggiunto la donna, che non riesce a riprendersi da questo duro colpo.

GUARDA ANCHE: GF Vip, i tarocchi di Giacomo Urtis