L'ex ministra pentastellata dell'Istruzione lancia la sua proposta da candidata con Impegno Civico

L'ex ministra Lucia Azzolina
L'ex ministra Lucia Azzolina

In una intervista a Fanpage Lucia Azzolina spiega: “Cinque anni di scuola media e stipendi più alti agli insegnanti” e l’ex ministra pentastellata dell’Istruzione lancia la sua proposta da candidata con Impegno Civico. Il target è riformare la scuola, il metodo è quello che per Aazzolina passa per “ripensare molti elementi in modo radicale”, in primis la carriera.

Azzolina: “Stipendi più alti agli insegnanti”

Ha detto l’esponente del partito di Luigi Di Maio: “Oggi nella scuola non c’è la possibilità di fare carriera, o sei docente o sei dirigente scolastico. Questo purtroppo allontana moltissimi giovani dalla voglia, e dalla possibilità, di fare gli insegnanti”. Dopo aver lasciato il Movimento 5 stelle alcuni mesi fa e oggi è candidata con Impegno civico, la lista di Luigi Di Maio. E Azzolina sulla scuola lancia la proposta “del middle management: far sì che delle figure che oggi esistono nella scuola, che sono i primi collaboratori dei dirigenti scolastici, che svolgono funzioni strumentali, siano riconosciute dal punto di vista giuridico ed economico“.

“Scegliere la secondaria a 13 anni è presto”

Cosa significa? Che “in generale bisogna alzare gli stipendi degli insegnanti, i docenti italiani sono i meno pagati in Europa. Quando ero ministra avevamo messo due miliardi di euro per il pubblico impiego, ma gli insegnanti non hanno ancora visto un euro perché il contratto nazionale non è stato aggiornato“. E sul fronte studenti? Lì per Azzolina serve “una seria riforma dei cicli scolastici. Oggi un ragazzo a 13 anni deve scegliere la scuola secondaria di secondo grado, ma è presto. Lì c’è la dispersione scolastica, in quel passaggio“. La soluzione potrebbe essere quella quinquennale per la scuola media quindi.