L'ex moglie di Conte: "Umiltà nel suo discorso. Renzi? Non apprezzo cinismo e inaffidabilità"

Adalgisa Marrocco
·Contributor HuffPost Italia
·1 minuto per la lettura
Valentina Fico; il premier Giuseppe Conte (Photo: facebook - getty)
Valentina Fico; il premier Giuseppe Conte (Photo: facebook - getty)

″Renzi all’inizio della carriera politica mi piaceva. Ma per mia natura non apprezzo le persone troppo spregiudicate e le espressioni eccessive di cinismo e di inaffidabilità, neanche in politica, dove pure in un certo grado sono fisiologiche. Comunque il mio parere non conta, ma temo che ormai non sia simpatico a una buona parte degli italiani″⁣. A parlare al Corriere della Sera è Valentina Fico, ex moglie del presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

Sul discorso del premier alla Camera, la Fico dice di aver apprezzato “il richiamo alla coesione e alla responsabilità, l’umiltà nell’ammettere che non tutto è stato perfetto”, chiedendo il supporto del Parlamento per affrontare la crisi sanitaria ed economica.

A chi le domanda se Conte riuscirà a ottenere la fiducia al Senato, Valentina Fico risponde:

″Lo spero soprattutto perché una crisi al buio ora non possiamo permettercela. Probabilmente non ci sarà una maggioranza assoluta, ma non serve per la fiducia. Poi si vedrà″⁣.

VIDEO - Conte alla Camera: “Nessuna arroganza, posso parlare a testa alta”

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.