L'ex presidente di Cofindustria Veneto stroncato da un malore nel suo ufficio alla Sistemi Spa

Andrea Riello
Andrea Riello

Tragedia a Minerbe nell’azienda di famiglia, muore il 60enne imprenditore veronese Andrea Riello, l’ex presidente di Confindustria Veneto è stato stroncato da un malore nel suo ufficio alla Rello Sistemi Spa nella tarda mattinata di oggi, 13 settembre. Vano purtroppo ogni soccorso degli operatori sanitari intervenuti. La notizia del suo decesso ha gettato nel dolore la famiglia, la moglie e le due figlie ed i suoi tre fratelli. Riello era stato presidente di Confindustria Veneto.

Tragedia a Minerbe, muore Andrea Riello

A quel vertici ci era arrivato dopo la laurea in Economia aziendale all’università Ca’ Foscari di Venezia e la formazione a Bruxelles ed a Londra. Nel suo ambiente era considerato un mago, con il modello di family business, aveva preso l’azienda paterna e dai 10 milioni di euro di fatturato di fine anni 80 l’aveva portata ai 120 milioni di euro di oggi, con più di 500 collaboratori diretti.

Un piccolo impero economico internazionale

Oggi la società ha quattro stabilimenti di produzione: a Minerbe, la Mandelli Sistemi a Piacenza, Burkhardt & Weber a Stoccarda e Tri-Way a Windsor in Canada. Dal 1992 al 1996 il manager era stato presidente del Confidi della provincia di Verona. Dal 2000 al 2004 Presidente di Ucimu-Sistemi per produrre e dal 2002 al 2004 presiede anche Federmacchine. Nel maggio 2005 venne eletto alla guida di Confindustria Veneto, carica che ricoprì fino a gennaio 2009.