L'ex presidente francese Jacques Chirac è morto a 86 anni

Parigi, 26 set. (askanews) - È morto circondato dalla sua famiglia e in pace. Così il genero ed ex alto funzionario Frédéric Salat-Baroux, ha annunciato la scomparsa di Jacques Chirac. Le due Camere del Parlamento francese hanno immediatamente osservato un minuto di silenzio per quella figura vivace, complessa, a volte attraversata da contraddizioni, ma sempre animata da una implacabile passione repubblicana.

L'ex capo di stato era uno dei grandi personaggi del centro destra francese la cui longevità ha dimostrato anche un'eccezionale capacità di rimbalzo. È stato presidente della Repubblica per dodici anni, dal 1995 al 2007, due volte primo ministro, tre volte sindaco di Parigi, creatore e leader di partiti.

I suoi mandati all'Eliseo sono già passati alla storia per il suo "no" alla seconda guerra in Iraq, per la fine della leva militare, per il riconoscimento della responsabilità dello stato francese nei crimini nazisti. Ma anche per uno dei primissimi gridi di allarme di fronte al degrado ambientale e una prima grande vittoria sull'assurda mortalità stradale.

Nel 2007, indebolito, dovette vedere il trionfo di Nicolas Sarkozy. Poi vennero i guai giudiziari. Da allora Jacques Chirac apparirà sempre più raramente in pubblico. In quanto ex presidente della Repubblica francese, gli sarebbe spettato anche l'incarico di membro di diritto del Consiglio costituzionale, funzione di cui si è avvalso poco, dopo aver lasciato l'Eliseo.

E tuttavia beneficiando dell'immagine di ex presidente vivente e vicino alla gente, l'ex sindaco di Parigi è diventato persino un'icona della cultura pop. La sua immagine è stata ripresa per le linee di abbigliamento e i suoi discorsi utilizzati per mix musicali.