Lezioni fino a luglio e vaccini a scuola, il piano ministeriale

·1 minuto per la lettura
Lezioni fino a luglio e vaccini a scuola, il piano ministeriale
Lezioni fino a luglio e vaccini a scuola, il piano ministeriale

Vaccini a scuola e lezioni a luglio, il Ministero dell’Istruzione prosegue sulla linea del Governo di tenere aperti gli atenei in presenza. Come farlo in sicurezza? Secondo il Ministero (anche) aderendo alla campagna vaccinale, soprattutto quella riservata ai più piccoli.

Vaccini a scuola e lezioni a luglio

In Puglia i bimbi si vaccinano anche a scuola. Nella Regione di Michele Emiliano sono state numerose le adesioni raccolte per aderire alla vaccinazione negli atenei, dove il personale sanitario Asl ha provveduto all’inoculazione.

Lezioni a luglio, vaccinazioni a scuola ma qualcuno resta in dad

In tutte le Regioni si va a scuola, restano in dad quelle dei singoli Comuni che hanno deciso di non far tornare sui banchi i ragazzi per tutta la settimana. Tra queste, la maggioranza si trova in Molise (27 sindaci su 136 hanno attivato la dad). Noi abbiamo una linea diversa, ha commentato il governatore della Campania, De Luca, “le decisioni vanno prese prima che esploda il problema. Le misure del Governo mi sembrano tutte virtuali e inattuabili, a cominciare dai tracciamenti e dalle garanzie da dare ai presidi e alle famiglie”.

Vaccini a scuola, lezioni fino a luglio: il piano del Ministero

Il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi si è dichiarato disponibile a ragionare con le regioni qualora sia necessario recuperare giorni di scuola, a causa di mancanza del personale per positività al Covid o altri intoppi dovuti alla pandemia.

Questo potrebbe significare andare a lezione fino a luglio, considerando anche gli esami per gli studenti alla fine dei percorsi scolastici. Ieri il ministero dell’Istruzione ha chiesto alle scuole un report giornaliero sulle assenze e sui motivi, per tenere traccia dell’andamento dei contagi tra il personale.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli