Libano, 26esimo giorno di proteste in piazza

vgp

Roma, 11 nov. (askanews) - I libanesi si stanno mobilitando lunedì 11 novembre per il 26 ° giorno consecutivo contro la classe dirigente, alla vigilia di un eccezionale incontro parlamentare ampiamente criticato dai manifestanti.

Il paese vive dal 17 ottobre nel mezzo di un nuovo movimento di protesta che chiede la partenza dell'intera classe politica, ritenuta corrotta e incapace di porre fine alla crisi economica.

Oggi, il governatore della banca centrale Riad Salamé ha tenuto una conferenza stampa mentre i timori di una crisi finanziaria aumentano tra le restrizioni sui prelievi bancari e la volatilità dei prezzi.

(Segue)