Libano, 26esimo giorno di proteste in piazza -2-

vgp

Roma, 11 nov. (askanews) - Sul terreno, centinaia di manifestanti, tra cui molti scolari e studenti, si sono riuniti la mattina in diverse città del paese, sventolando bandiere libanesi e chiedendo la partenza di tutti i leader.

Questo nuovo giorno di mobilitazione arriva il giorno dopo la "domenica della determinazione" che ha visto migliaia di manifestanti in tutto il paese.

Domenica sera, i manifestanti si sono accampati di fronte al palazzo dell'Elettricità del Libano (EDL), uno dei simboli principali del decadimento dei servizi pubblici in un paese in cui l'attuale 24/24 non è ancora assicurato. Sottoproducente e deficit cronologico, l'EDL è costato $ 1,8 miliardi al Tesoro nel 2018, secondo i dati ufficiali.