Libano, Amnesty: almeno 409 feriti a Beirut lo scorso fine settimana

Red/Sim

Roma, 23 gen. (askanews) - Sono almeno 409 i manifestanti rimasti feriti negli scontri scoppiati a Beirut con la polizia antisommossa il 18 e 19 gennaio scorsi, "uno dei fine settimana più violenti dall'inizio delle proteste in Libano", in cui le forze di sicurezza interna hanno usato "in maniera illegale" proiettili di gomma. E' quanto riporta oggi Amnesty International in un comunicato, in cui ha chiesto al nuovo governo libanese di "mettere un freno alle forze di sicurezza e effettuare indagini sull'uso eccessivo e illegale della forza, i pestaggi, le minacce di stupro e gli arresti arbitrari".

Nella nota si precisa che Amnesty International ha intervistato 13 testimoni oculari, tra i quali due medici, esaminato decine di immagini e video a sostegno delle conclusioni tratte dalle testimonianze e ha provveduto a verificare dichiarazioni ufficiali relative a questi eventi. (Segue)