Libano, Amnesty: a Beirut forza eccessiva contro i manifestanti

Red/Sim

Roma, 21 ott. (askanews) - Amnesty International ha dichiarato in un comunicato che le forze di sicurezza libanesi hanno fatto uso della forza eccessiva per disperdere le manifestazioni, in larga parte pacifiche, del 18 ottobre a Beirut.

Il giorno prima, all'annuncio di nuove tasse da parte del governo, migliaia di manifestanti erano scesi in strada a Beirut, Tripoli, Zouk Mikhael, Tiro e in altre città accusando le autorità di corruzione e chiedendo riforme sociali ed economiche. Alle 20 del 18 ottobre, poco dopo la fine di un discorso del primo ministro Hariri, a Beirut si sono sviluppate nuove manifestazioni, disperse entro le 11.30 dall'intervento delle forze di sicurezza.

Osservatori di Amnesty International hanno seguito le proteste a Beirut e in altre città del Libano, hanno intervistato 21 testimoni oculari e un'avvocata per i diritti umani e hanno esaminato immagini sull'operato delle forze di sicurezza.

(Segue)