Libano, Amnesty: a Beirut forza eccessiva contro i manifestanti -2-

Red/Sim

Roma, 21 ott. (askanews) - Le forze di sicurezza hanno usato una grande quantità di gas lacrimogeni, puntato le armi contro i manifestanti e picchiato diversi di loro, si legge nella nota.

Dalle testimonianze raccolte è emerso che le forze di sicurezza hanno sparato in aria per allontanare i manifestanti da una barriera di sicurezza e poi hanno lanciato gas lacrimogeni contro la folla per diverse ore.

Questa è la testimonianza di Maryam Majdoline Lahham, che stava riposando con degli amici in una tenda allestita dagli organizzatori della protesta quando, attorno alle 22, i manifestanti hanno improvvisamente iniziato a correre nella loro direzione, inseguiti dalle forze di sicurezza: "Ci hanno tirato contro le pietre e hanno lanciato i gas lacrimogeni persino dentro alle tende. Tutti hanno iniziato a tossire cercando di scappare ma non c'erano vie di fuga. La gente ha iniziato a perdere i sensi". (Segue)