Libano, Aoun: "inaccettabili" le circostanze di dimissioni Hariri

Sim

Roma, 10 nov. (askanews) - Il presidente libanese Michel Aoun ha definito "inaccettabili" le circostanze in cui il premier Saad Hariri ha presentato le proprie dimissioni, in un colloquio avuto oggi al palazzo presidenziale con l'incaricato di affari saudita Walid Bukhari. E' quanto riporta il sito libanese Daily Star.

Hariri ha annunciato sabato scorso da Riad, in un intervento alla tv, le sue dimissioni da capo del governo, accusando il movimento sciita libanese Hezbollah e il suo alleato iraniano di "stringere il cappio" sul Libano e sostenendo di temere per la propria vita. Nei giorni scorsi Aoun ha già fatto sapere che considera Hariri ancora capo del governo, in attesa di ricevere personalmente le sue dimissioni.

Ieri il quotidiano Al-Akhbar, vicino agli Hezbollah, ha detto che Hariri, che ha nazionalità saudita, è tenuto "ostaggio" a Riad, ma oggi il ministro degli Esteri francese Jean-Yves Le Drian ha detto che il premier "è stato ad Adu Dhabi alla vigilia della visita del presidente Macron e dunque si pensa che sia libero di spostarsi come vuole".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità