Libano, esercito e manifestanti riaprono le strade a Beirut -2-

Sim

Roma, 30 ott. (askanews) - Il Libano è paralizzato dall'inizio delle proteste, con strade chiuse e banche e scuole chiuse da 12 giorni. Lunedì scorso, in un'intervista alla Cnn, il governatore della Banca centrale, Riad Salame, ha lanciato l'allarme sul rischio di "un collasso economico" del Paese in assenza di "una soluzione immediata".

"E' questione di giorni, perchè il costo è davvero alto per il Paese", ha detto Salame, sottolineando la sospensione delle attività economiche e la chiusura delle banche.