Libano, giudice vieta a ambasciatrice Usa di rilasciare interviste

Fth

Roma, 27 giu. (askanews) - Un giudice libanese ha emesso oggi un ordine che vieta all'ambasciatrice statunitense a Beirut Dorothy Shea di rilasciare dichiarazioni alla stampa per la durata di un anno intero pena il pagamento di una multa dell'equivalente di 200.000 dollari; la stessa ordinanza rivolta anche ai media alle quale stato vietato di intervistare la diplomatica. Il caso riportato da un sito news locale ripreso oggi con grande risalto dai principali quotidiani arabi.

La notizia dell'ordinanza "emessa con urgenza" dal giudice Mohammed Hazem dopo una denuncia su dichiarazioni ritenute "offensive nei confronti dei libanesi" della diplomatica statunitense alla tv satellitare araba il giorno prima, come ha riportato il sito News "Yasour", che ha dato per primo la notizia.(Segue)