Libano, manifestanti ricominciano a bloccare le strade di Beirut

Ihr

Roma, 4 nov. (askanews) - I manifestanti in Libano hanno ricominciato fin dalle prime ore di questa mattina a bloccare le principali strade di Beirut dopo che i leader politici non sono riusciti a reprimere le proteste antigovernative.

Il primo ministro Saad Hariri si è dimesso la scorsa settimana, una delle richieste chiave dei manifestanti, ma il presidente Michel Aoun non ha ancora iniziato a consultare i diversi blocchi parlamentari per un successore. Aoun ha affermato che ci sono alcune "complicazioni" da risolvere.

I manifestanti accusano la classe politica della corruzione che affligge il Libano, della sua economia stagnante dell'alto debito pubblico e del terribile stato dei suoi servizi pubblici.(Segue)