Libano, silurato giudice che aveva "imbavagliato" ambasciatrice Usa

Fth

Roma, 30 giu. (askanews) - Silurato un giudice libanese che sabato scorso con un'ordinanza aveva "messo a bavaglio", l'ambasciatrice degli Stati Uniti a Beirut Dorothy Shea vietando sia alla diplomatica che ai media locali di rilasciare o fare interviste per la durata di un anno, pena il pagamento di una multa equivalente a 200.000 dollari. Lo riferiscono oggi media locali.

Lo scorso 27 giugno, il giudice Mohammed Hazem dopo una denuncia su dichiarazioni ritenute "offensive nei confronti dei libanesi" rilasciata il giorno prima dalla diplomatica statunitense. Nell'intervista rilasciata alla tv al Arabiya, Shea aveva detto che "lo stato libanese ormai sotto il dominio di Hezbollah", le milizie sciite filo iraniane al governo accusandole di "impedire una soluzione economica" della crisi che sta attraversando il Paese dei Cedri.(Segue)