Libano, Tillerson: per Washington Hariri resta un "partner solido"

Cls

Washington, 10 nov. (askanews) - Gli Stati Uniti considerano il premier libanese Saad Hariri un "partner solido". Lo ha detto il segretario di Stato americano Rex Tillerson, ingiungendo ad alcuni paesi a non utilizzare il Libano per "conflitti per procura".

"Gli Stati Uniti esortano chiunque, all'interno e fuori dal Libano, a non utilizzare il Libano come un luogo di conflitti per procura o contribuire all'instabilità di quel paese, e a rispettare l'integrità e l'indipendenza delle legittime istituzioni nazionali del Libano", ha dichiarato il capo della diplomazia americana.

Il potente capo del movimento degli Hezbollah libanesi Hassan Nasrallah ha accusato l'Arabia saudita di tenere in detenzione il premier libanese e di aver chiesto a Israele di bombardare il Libano.

Il premier libanese Saad Hariri si è dimesso sabato scorso con un annuncio a sorpresa mentre si trovava a Riad, capitale dell'Arabia Saudita. (fonte afp)

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità