Liberato dipendente consolato Gb arrestato in Cina -3-

vgp

Roma, 24 ago. (askanews) - La polizia di Shenzhen ha dichiarato che Cheng è stato rilasciato come previsto dopo 15 giorni di detenzione amministrativa e che aveva "confessato i suoi atti illegali", dice la polizia senza fornire ulteriori dettagli. Negli ultimi anni, molti attivisti cinesi sono stati costretti a confessare presunti crimini sui media statali.

All'inizio di questa settimana, un portavoce del ministero degli Esteri cinese aveva affermato che Cheng ha violato la legge cinese sulla pubblica sicurezza. In seguito è stato accusato dai media statali cinesi di visitare prostitute, sebbene i suoi amici e la sua famiglia abbiano affermato di non crederci. (Segue)