Libere Disobbedienti Innamorate il film: l'indipendenza femminile a Tel Aviv.

Libere Disobbedienti Innamorate (In Between): l'indipendenza femminile a Tel Aviv. Intervista

Arriverà al cinema dal 6 aprile distribuito da Tucker Film 'Libere Disobbedienti Innamorate' opera prima della regista Maysaloun Hamoud.

'Libere Disobbedienti Innamorate' racconta in modo schietto e brillante il mondo femminile a Tel Aviv, attraverso il ritratto di 3 ragazze, tre amiche.  Nel film la regista cerca di raccontare il dualismo della loro quotidianità tra la tradizione in cui sono cresciute e la frenesia di una metropoli in cui ribolle la cultura underground.

"Ho cercato di raccontare il complicato dualismo della loro quotidianità - racconta Maysaloun Hamoud - stretto fra la tradizione da cui provengono e la sregolatezza della metropoli in cui abitano, e il prezzo che devono pagare per una condizione che normalmente può apparire scontata: la libertà di lavorare, fare festa, scopare, scegliere. Laila, Salma e Nour scelgono, appunto, di non voltarsi a guardare indietro, anche se il loro viaggio dolceamaro verso il futuro è lontano da qualunque certezza."

Cosa fanno tre giovani donne arabe a Tel Aviv? Fanno quello che farebbero tutte le giovani donne del modno: amano, ridono, piangono, inseguono desideri, cadono si rialzano. Cercano di costruire il perimetro entro il quale affermare la propria identità, o vengono salvate da quel perimetro che qualcun altro ha creato per loro. Mayasaloun Hamoud con humorismo e uno stile rock, propone una straordinaria riflessione sull'indipendenza femminile. 

"La mia generazione - ha detto la regista Maysaloun Hamoud - non può convivere ancora a lungo con i codici obsoleti della società patriarcale e dello sciovinismo: è tempo di mettere le carte in tavola. Se continuiamo a nascondere le nostre paure sotto il tappeto, finiremo per inciamparci sopra e sarà troppo tardi. "

Ai nostri microfoni la regista ha raccontato che il suo intento ero quello di raccontare una storia che avesse un impatto sulla raltà. "Nel flm le donne vivono dei conflitti delle sofferenze. E' molto importante dare voce a queste donne, in modo tale da poter cambiare qualcosa di questa realtà, così che la realtà stessa divento un posto migliore."

Vi lasciamo all'intervista realizzata con Mayasaloun Hamoud e Mouna Hawa una delle tre protagoniste, ricordandovi che l'appuntamento con 'Libere Disobbedienti Innamorate' è dal 6 aprile al cinema. 

Libere Disobbedienti Innamorate (In Between): sinossi

Cosa fanno tre giovani donne arabe a Tel Aviv? Fanno quello che farebbero tutte le giovani donne del mondo: amano, ridono, piangono, inseguono desideri, cadono, si rialzano. Amano e ridono ancora, magari bevendo, fumando marijuana, ballando, in attesa dell’alba. Cercano di costruire il perimetro dentro cui affermare la propria identità.

Non è facile essere Laila (avvocatessa emancipata, la canna sempre accesa tra le dita e l’uomo giusto che non bussa mai alla porta), non è facile essere Salma (dj lesbica, tanto passionale quanto fragile, figlia di genitori ferocemente devoti alla tradizione), non è sicuramente facile essere Nour (studentessa modello, vittima predestinata della peggiore sopraffazione maschilista), ma bisogna almeno provarci. E ogni singolo tentativo, come appunto ci ricorda Libere, disobbedienti e innamorate, si traduce in un prezioso passo avanti.

Regia Mayasaloun Hamoud, con: Mouna Hawa, Sana Jammelieh, Shaden Kamboura.


La scuola vista dagli occhi degli adolescenti, nel nuovo film di Guido Chiesa: Classe Z

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità